.

Filtri attivi

Di colore rubino scuro. Al naso ha aromi di more e pepe nero. Al palato è vellutato e fruttato con discreta acidità. Si consiglia di abbinarlo a piatti di affettati, carne alla griglia e piatti affumicati.Da bere entro 3 anni dalla vendemmia.

Cheval des Andes, frutto di un incontro tra due tenute eccezionali, riflette alla perfezione lo stile franco-argentino. Questa esclusiva unione associa il savoir-faire dello Château Cheval Blanc Premier Grand Cru Classé A di Saint-Emilion e il terroir d'alta quota di Terrazas de los Andes.

45% Malbec, 10% Cabernet Sauvignon, 35% Merlot, 10% Syrah
Profumo: fruttato 
Sapore: completo ed equilibrato
Nel'area di Tunuyan, a 90 km a sud di Mendoza, ha sede il domaine risultato dell'unione di 7 proprietà distinte. Questo vino rappresenta in modo perfetto la tradizione dei vini argentini.

Zona di Produzione: Vayotz Dzor - Armenia 
Terreno: sabbioso, ricco di scheletro e ricchissimo di calcare 
Vendemmia: manuale 
Vinificazione: in vasche di cemento, ruvido non resinato 
Affinamento: anfore 
Imbottigliamento: settembre 
Colore: rosso rubino 
Profumo: complesso di frutta rossa, speziato 
Sapore: esotico, speziato con sentore di frutta rossa

Affinamento: in barriques usate 
Colore: rosso rubino 
Profumo: delicato con sentori di frutti di bosco, lampone, note erbacee delicate, sentori di ciliegia 
Sapore: frutti rossi, tannino fine e buona mineralità 
Acidità: 5,2 g/lt 
Amabilità: 1,2 g/lt 

Sicuramente un vino da intenditori ed appassionati del pinot nero. Un colore rosso vivace, al naso la spezia e la frutta rossa, in bocca un attacco apparentemente morbido, che viene però subito compensato da una grande freschezza ed acidità. Fondamentale la temperatura di servizio non superiore ai 16°. E' un vino che può tranquillamente invecchiare ben oltre i 10 anni.

Come spesso accade per i vini del "Nuovo Mondo", sono i grandi maestri francesi ad impegnarsi nello scoprire nuove zone di produzione. Così è stato anche per Chapel Peak ed in particolare per questo Pinot Noir, fine, elegante e dallo stile decisamente Borgognotto. Un vino davvero interessante che tiene testa ai più blasonati parenti Francesi. 

Freschezza e facilità di beva, queste le parole d'ordine dell'azienda Babich per quanto riguarda il Pinot Nero. Un vino per ogni occasione che può essere bevuto subito o conservato in cantina per alcuni anni. Importante la temperatura di servizio non deve superare i 16 gradi, per poter aprezzare al meglio le straordinarie caratteristiche di questo Pinot.

Pinot Nero di chiara ispirazione Borgognotta, fine ed elegante beneficia del clima fresco a nord di Napa, nella regione del Russian River, dove da oltre 30 anni De Loach lavora Chardonnay e Pinot Nero. Perfetto servito ad una temperatura di 15 gradi, si accompagna con piatti di carne ma anche primi con ragù e formaggi.

Fin dall’inizio i vini di Ravenswood sono sempre stati descritti come: grossi, grassi, ricchi e intensi. I vini raccontano la storia del loro legame con il terreno, adatto per lo Zinfandel.

Invecchiamento solo in barrique francese perché secondo Joel Peterson è più adatto per lo Zinfandel.

Non disponibile