.

ViniBianchiRossi Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia

Terra di grandi bianchi, il Friuli offre una grande scelta di vini rossi autoctoni e non, dal Cabernet Franc al Refosco. Eleganti e molto longevi nel tempo. L'abilità nella vinificazione dei produttori Friulani è ben conosciuta e nell'affrontare i vitigni a bacca rossa si ispira spesso ai grandi vini francesi. L'uso del legno è spesso parte integrante della vinificazione, ma mai in modo invadente. Anche l'arte dell'assemblaggio è molto frequente, e non sono rari i casi di taglio bordolese in Friuli.

Filtri attivi

Note erbacee, di fiori e di frutti rossi del sottobosco, si sente il ribes, il mirtillo e un accenno di liquirizia… asciutto e di corpo, il palato ne apprezza la struttura tannica.

Note erbacee, di fiori e di frutti rossi del sottobosco, si sente il ribes, il mirtillo e un accenno di liquirizia… asciutto e di corpo, il palato ne apprezza la struttura tannica.

Questa varietà, portata in Friuli dal Conte francese Teodoro De La Tour nel 1869 è diventata presto il vino rosso più popolare della regione. Se infatti, nelle antiche osterie friulane chiedendo un bianco si riceve un friulano, ordinando un rosso è d'obbligo il Merlot.

Non disponibile

L'uva del Refosco non è molto tannica ma il clima freddo dei nostri vigneti necessita una macerazione molto delicata per evitare estrazioni verdi e ottenere più eleganza.Botti grandi di rovere (Francese e Slavonia) forniscono la giusta evoluzione mantenendo inalterata l'espressione del terreno.

Vino dal colore rosso rofondo con riflessi violacei. Profumo intenso, erbaceo, vinoso, con note che ricordano la mora selvatica, i frutti di bosco e la prugna; nel corso della maturazione si sviluppano maggiormente le note aromatiche legate all’affinamento in legno. Sapore deciso, leggermente tannico e piacevolmente amarognolo.