.

Filtri attivi

Vino composto dai tipici vitigni campani in assemblaggio: Greco, Falanghina e Fiano che dopo una lunga fermentazione vengono affinati per almeno 5 mesi in barriques conferendo al vino grande corposità e struttura, rendendolo adatto anche a lunghi invecchiamenti.

Falanghina dal termine greco-latino “Falango”, cioè “Palo”, in quanto la caratteristica della viticoltura campana è quella della “Vite legata al palo”, o sempre dal termine greco-latino “Falange”, dandogli però il significato di “Falange” del dito al quale si vorrebbe che l’acino somigli.

Affinamento: tutti i vini dell'azienda Guido Marsella vengono commercializzati almeno dopo 18 mesi dalla vendemmia, in quanto il principio è di lasciare il mosto nei vasi vinari a maturare naturalmente in tutte le caratteristiche, senza forzature, al fine di consentire ai vini dopo l'imbottigliamento, se conservati a temperatura costante, una durata di oltre 10 anni 

Fiano, uva chiamata dai Latini “Vitis Apiana” perchè le api sono particolarmente ghiotte della dolcezza di questa uva.

E' un vino dal colore giallo carico con riflessi oro. L'odore ricorda l'albicocca ed i fiori di ginestra, con richiami di frutta esotica. Al gusto è morbido, denso e caratterizzato da una importante persistenza aromatica di albicocca secca, uva passa e canditi.

Colore giallo paglierino scarico e delicato profumo di frutta che riporta agli inconfondibili odori mediterranei della zona di origine. Il sapore è ampio ed equilibrato con una lieve dominanza della nota acidula a sostegno della freschezza degli aromi

Affinamento: tutti i vini dell'azienda Guido Marsella vengono commercializzati almeno dopo 18 mesi dalla vendemmia, in quanto il principio è di lasciare il mosto nei vasi vinari a maturare naturalmente in tutte le caratteristiche, senza forzature, al fine di consentire ai vini dopo l'imbottigliamento, se conservati a temperatura costante, una durata di oltre 10 anni

Colore paglierino con riflessi dorati che ricordano l’uva matura di collina. Il profumo è ampio, un naso di fiori d’arancio e scorza d’agrumi con note marcate della mandorla tostata. In bocca è pieno, di buon corpo, con un binomio morbidezza e acidità ben equilibrato intenso e persistente.

Greco è un uva così denominata perchè portata in Italia meridionale dai Pelasgi della Tessaglia nell’ VIII secolo a.C.
E’ chiamata anche “aminea gemina” per la forma gemellare dei piccoli grappoli.