.

Filtri attivi

  • Formato: 0,75 litri - bottiglia

Contrada che ha mantenuto una natura brada, ricca di terreni calcarei che riflettono la luce del sole creando condizioni ideali per la coltivazione delle uve.

Il Cerasuolo di Vittoria è ad oggi l’unica DOCG di Sicilia. Vino di notevole personalità ottenuto dalla vinificazione in rosso delle uve Frappato e Nero d’Avola.

Nerello Mascalese 90%, Nerello Cappuccio 10% provenienti dalle pendici est dell'Etna ad un'altitudine tra i 450 ed i 550 metri. Un vino elegante e potente, dal tannino raffinato. Leggermente spigoloso nei primi anni, si esprime al meglio dopo 6/8 anni dalla vinificazione.

Zona di Produzione: Contrada Rampante, Solicchiata. Versante Nord dell’Etna 
Terreno: franco sabbioso con abbondante presenza di scheletro 
Vendemmia: manuale, Ottobre 
Vinificazione: raccolta manuale delle uve, macerazione a contatto con le bucce per 18 giorni. Pressatura soffice 
Affinamento:14 mesi in tonneaux di rovere francese a grana fine e tostatura leggera. Fermentazione malo lattica naturale

Zona di Produzione: Contrada Rampante area "Barbagalli", Solicchiata - Versante Nord dell'Etna 
Terreno: franco sabbioso con abbondante presenza di scheletro 
Vendemmia: manuale seconda decade di Ottobre 
Vinificazione: macerazione a contatto con le bucce per 18 giorni; pressatura soffice 
Affinamento: 3 mesi in tonneaux di rovere francese a grana fine e tostatura leggera. 

Come il Nero d’Avola anche il Frappato mostra tutta la valenza enologica della Sicilia, capace di dare un vino potente, persistente e molto elegante che colpisce il degustatore fin dalle prime note olfattive che lo caratterizzano in maniera inconfondibile.

Il  vino più importante della cantina è un nero d’avola in purezza, morbido, equilibrato e dal carattere deciso. Un classico mandrarossa, spiccatamente siciliano, dai profumi inconfondibili e dalla incredibile morbidezza.

Predilige terreni lungo la costa sabbiosa caratterizzata da dune sinuose. la vicinanza al mare gli conferisce struttura e morbidezza.

Grazie al clima secco e asciutto, e a suoli sabbiosi ricchi di ferro, contrada timperosse presenta l’habitat ideale per la coltivazione del petit verdot.

Predilige terreni di sabbie rosse e fini, ricche di ferro, che rimandano alle sabbie dei deserti e conferiscono al vino colore intenso e grande corposità.