.

Elio Ottin

Elio Ottin

Aosta

Elio Ottin, classe 1966, è un uomo profondamente legato alla sua terra e la sua azienda, oltre al vino, si occupa della coltura dei 5 ettari di meleti e di una stalla che alleva 30 capi di bovini di razza pezzata rossa. Nel 2007, dopo aver conferito per anni le uve alla locale cooperativa, ha deciso di vinificare in proprio le uve di Saint-Christophe, Quart e Aosta dalle quali nascono 5 vini che rappresentano in pieno la passione e la cura che legano Ottin a questa viticoltura "eroica". I suoi sono vini di grande personalità, prodotti in gran parte da vitigni autoctoni, coltivati in territori naturalmente vocati alla viticoltura, dove la vite prospera con equilibrio, secondo tecniche di produzione rispettose dell'ambiente. Vini fini ed eleganti che fanno di Elio un vero alfiere dell'enologia valdostana.

Colore: rosso rubino con riflessi violacei 

Profumo: importante e prepotente dominano i frutti rossi di bosco con note di marmellate e lievi sentori speziati 

Sapore: la buona struttura e il corpo danno al vino i caratteri tipici del Fumin in cui la buona acidità viene equilibrata dalla ricchezza tannica. Chiude comunque morbido e dà una bella pulizia alla bocca 

Profumi e colore coinvolgenti che parlano di frutta e fiori, dall’ananas al rabarbaro passando dal fresco pompelmo alla profondità minerale iodata e pietrosa con qualche ritorno di erbe di montagna fresche. In bocca è armonia delle parti e nella memoria; dopo deglutizione rimane l’equilibrio di un vino pieno, sapido ed estremamente gradevole.

Colore: rosso granata 

Profumo: dominano tutti i frutti rossi maturi con lieve sentore di cuoio con finale che richiama note speziate 

Sapore: la buona struttura e il corpo danno al vino rotondità, finale caratterizzato da una piacevole chiusura tannica che offre una giusta sfumatura amara e tipica del pinot noir 

Colore: rosso rubino con riflessi violacei 
Profumo: dominano i frutti rossi maturi di bosco con note di marmellate e lievi sentori speziati 
Sapore: la buona struttura e il corpo danno al vino i caratteri tipici del Torrette in cui la buona acidità viene equilibrata dalla ricchezza tannica. Chiude comunque morbido e dà una bella pulizia alla bocca 

Non disponibile