.

Paolo Manzone

La casa ed i vigneti situati nel Cru Meriame di Serralunga appatengono da generazioni alla famiglia di Luisella ma l'uva veniva venduta ad una locale cooperativa e Paolo, lavorando come enologo presso altre aziende, ha sempre sognato di produrre il suo vino nei suoi vigneti qui nel cuore dil Piemonte.

Inoltre l'azienda di Serralunga è situata tra i cru di Baudana e Lazzarito in un piccolo anfiteatro esposto a Sud, Sud Ovest di fronte a Castiglione Falletto, che ricade completamente nel cru "Meriame". Tutte le fasi della lavorazione della vite, compresa la raccolta, vengono effettuate a mano per garantire il massimo della qualità così come tutte le fasi della vinificazione sono eseguite con la massima scrupolosità al fine di ottenere il miglior risultato, grazie anche alla lenta e delicata fermentazione in vasche di acciaio. Tutte le fasi della lavorazione della vite, compresa la raccolta, vengono effettuate a mano per garantire il massimo della qualità così come tutte le fasi della vinificazione sono eseguite con la massima scrupolosità al fine di ottenere il miglior risultato, grazie anche alla lenta e delicata fermentazione in vasche di acciaio.

Una corretta vinificazione ed un lento affinamento permettono di ottenere vini importanti, nel pieno rispetto della tradizione seguendo passo a passo la loro evoluzione in modo da poterli nobilitare mantenendo intatte le particolari caratteristiche delle uve dalle quali provengono.

La vendemmia e' rigorosamente manuale - lunga fermentazione a temperatura controllata da 22/23° fino a 27/28° per poi scendere naturalmente.

Questo per avere la migliore estrazione dei tannini e aiutare quindi il vino ad essere piu' longevo. Invecchiato tradizionalmente in botti di rovere di slavonia da 15hl per 2 anni e non solo per 9 mesi come da disciplinare.

Uve con vendemmia verde, selezionate in vigna e riselezionate in cantina su tapis roulant. Affinamento in tonneaux di rovere francese da 350lt per 12 mesi.

Acquista la denominazione “superiore” quanto il grado alcolico naturale e’ superiore a 12.50% e per il passaggio in legno. Vino rosso granato dall’intenso profumo di frutta matura, ampio e strutturato, invecchia serenamente fino a 8 anni.

 Il nome del vino riprende quello del comune dove si trovano i vigneti. Pieno, austero, intenso con tipici riflessi aranciati

Una sua caratteristica e’ anche la leggera sovramaturazione delle uve che conferisce maggiore concentrazione ed unicità al vino.

La particolarita’ di questo vino e’ di subire un’evoluzione molto importante : da giovane presenta una caratteristica tannica molto pronunciata che si affina nel tempo, anche 10 anni, originando tannini molto morbidi e rotondi e sentori floreali che nel tempo evolvono in aromi terziari.

Pressatura soffice e fermentazione in vasche di acciaio a temperatura bassa (15/16 gradi) e controllata per circa 20/30 giorni; macerazione pellicolare poi affinamento su lieviti fini con batonage meccanico come per i sur-lie francesi

Un Arneis classico, dalle piacevoli note di frutta bianca, con un gradevole finale sapido.