.

Cantina Sociale di Trento

È il 1956 quando 11 agricoltori trentini si uniscono per dare vita alla Cantina Sociale della loro città.L’atto notarile, registrato il 17 ottobre, attesta: “l’oggetto della Società è il miglioramento morale ed economico dei soci nel promuovere, mediante le opportune iniziative, l’incremento della loro produzione viticola e col provvedere alla lavorazione ed alla vendita in comune del prodotto”.

Il colore è paglierino con riflessi verdognoli e al naso risulta piacevole per la sua nota di salvia e la delicata aromaticità. Il sapore è sapido e minerale, con un buon equilibrio tra acidità e struttura del vino. 

Il colore è quello caratteristico di questo nobile vitigno: rosso rubino tenue. Profumo fruttato di amarena e marasca con note che ricordano anche i piccoli frutti di bosco maturi. In bocca è setoso ed elegante in quanto sa porsi incisivo senza risultare prevalente. Nel finale ci sorprende una lieve indicazione di acciuga.

Il colore è quello caratteristico di questo nobile vitigno: rosso rubino tenue. Profumo fruttato di amarena e marasca con note che ricordano anche i piccoli frutti di bosco maturi. In bocca è setoso ed elegante in quanto sa porsi incisivo senza risultare prevalente. Nel finale ci sorprende una lieve indicazione di acciuga.

Il colore è giallo paglierino intenso, il perlage fitto, fine e persistente.
All’olfatto risulta elegante, fruttato e fragrante con leggero sentore di lievito.
Al gusto unisce freschezza, mineralità e struttura.

Il colore è rosa tenue, il perlage fitto, fine e persistente. All’olfatto risulta elegante, fruttato, fresco e fragrante con leggero sentore di lievito. Al gusto unisce freschezza, eleganza e buona persistenza che lo rendono adatto sia come aperitivo che come accompagnamento a tutto pasto.