.

Masseria Li Veli

Masseria Li Veli nacque come cantina ai primi del Novecento, sulle rovine di una costruzione di età tardo medievale di cui sono rimaste oggi solo alcune tracce inglobate nell’attuale struttura. Nel 1999 la famiglia Falvo, con oltre 40 anni di esperienza nel settore del vino, prima come fondatore di Avignonesi a Montepulciano e poi sempre nel senese di Classica, il primo distributore nazionale di “vini fini” moderno, acquista e rifonda Masseria Li Veli. L’idea nacque per dare vita ad un progetto di grande qualità in Puglia, regione dalle antichissime tradizioni vitivinicole purtroppo conosciuta solo per la produzione di grandi quantità di uva per ettaro e non per l’eccellenza dei suoi vini. La masseria sorge su un antico sito messapico dominante la piana fertile e solare del Salento. Il suo antico fondatore, il marchese Antonio de Viti de Marco (1858-1943), economista leccese di fama internazionale, fece di Li Veli una azienda vitivinicola presa a modello in tutto il Meridione. Oggi la masseria perfettamente restaurata è la casa di Edoardo ed Alfredo Falvo che oltre alla meticolosa cura in vigna producono dei vini in perfetta simbiosi con la loro terra ma soprattutto giusti ambasciatori della Puglia.

Colore giallo vivace con riflessi verdi. Profumo fruttato intenso, con sentori di frutta tropicale, agrumi verdi, macchia mediterranea e spezie fresche. Gusto pieno, armonico, voluminoso con una buona acidità. Retrogusto fruttato e speziato.

Colore rosso rubino intenso e vivace; profumo intenso con spiccate note dolci fruttate, persistenti, con sentori di frutta fresca e confettata; gusto equilibrato, morbido, vellutato, fresco e fragrante, grazie ad una gradevole acidità di fondo che gli conferisce vigore e persistenza gustativa.