.

Krug


Joseph Krug nasce nel 1800 nella cittadina tedesca di Mainz, all'epoca parte dei possedimenti dell'impero napoleonico. Crescendo nel cuore della Mosella entra in contatto sin da piccolo con il mondo della viticoltura, che all'epoca era frammentato proprio come la Champagne, la regione che un giorno eleggerà a sua dimora. In gioventù si dimostra ben presto un ragazzo talentuoso e ambizioso, capace di parlare tre lingue.

A 24 anni parte all'avventura nelle vesti di commerciante e commesso viaggiatore, e arriva a Parigi nel 1834. L'esperienza parigina costituisce un momento particolarmente stimolante per Joseph, che trae giovamento dalla creatività del milieu artistico della capitale francese. Animato dal sogno di lasciare il proprio segno nel mondo dello Champagne, Joseph coglie con entusiasmo l'occasione che gli aprirà le porte del successo.

Nel 1834 Joseph Krug viene assunto da Jacquesson, la più rinomata Maison produttrice di Champagne dell'epoca. Ne diviene ben presto socio, e sfrutta così appieno le numerose possibilità di viaggiare nonché gli incontri con personalità influenti. Tutto ciò però non basta a soddisfarlo. 
Ai suoi occhi l'essenza dello Champagne consiste nel provare un piacere assoluto: un piacere la cui creazione è alla mercé dei capricci di un tempo imprevedibile. Joseph sogna di sciogliere le catene che da sempre mettono a repentaglio la qualità dello Champagne anno dopo anno.

È così che all'età di 42 anni, un momento della vita in cui tradizionalmente ci si avvicinava alla pensione, decide di abbandonare la sicurezza di una carriera consolidata e correre il rischio più grande della sua vita. 
Una decisione ardua, visti i legami - anche famigliari - intessuti con la dinastia Jacquesson. Ma Joseph sente di voler mettere alla prova il suo sogno.

UN BLEND DI 120 VINI PROVENIENTI DA OLTRE DIECI ANNATE DIVERSE. LA SUA STRAORDINARIA FINEZZA È DOVUTA AD UN RIPOSO DI ALMENO ALTRI SEI ANNI NELLE CANTINE. SONO NECESSARI OLTRE VENT'ANNI PER REALIZZARE UNA BOTTIGLIA DI KRUG GRANDE CUVÉE: LA PRIMA CUVÉE DE PRESTIGE RICREATA OGNI ANNO, E CHE VA OLTRE IL CONCETTO DI MILLESIMATO